Jump to content
MV News
  • Nuova grafica
  • Con l'ultimo aggiornamento abbiamo installato un tema che permette agli utenti di selezionare la palette di colori preferita. Basta cliccare sul pennello nella barra utente in alto e si potrà in piena autonomia cambiare il colore dell'header e delle barre del forum.


  • Member Statistics

    • Total Members
      2,858
    • Most Online
      609

    Newest Member
    erpaglio
    Joined
    •   
    Chatbox
    Load More
    You don't have permission to chat.
  • Who's Online (See full list)

  • Forum Statistics

    • Total Topics
      4k
    • Total Posts
      44.6k
  • Latest Registered Members

Alan Ford


xericos
 Share

Recommended Posts

Moderator

Alan Ford ed il gruppo T.N.T. è forse il più sconquassato e disgraziato gruppo di agenti/spia, ma prima di parlare del fumetto un breve riassunto di quello che sta accadendo, siamo negli anni '60, cominciano ad uscire i primi film di 007 tratti dai romanzi di Ian Fleming, nello stesso periodo le sorelle Giussani disegnano Diabolik, il ladro gentiluomo ricercato da Ginko (tra parentesi io credo che Monkey Punch creatore di Lupin III, ci sia ispirato a loro quando iniziò a disegnare Lupin III e Zeligata, anche perchè il primo fumetto è del 1967 mentre Diabolik del 1962), nel 1968 arriva Scooby Doo con la sua squadra del mistero, ci sono poi le parodie come Dorellik, oppure la Pantera rosa o ancora peggio il fumetto di Nick Carter, insomma gli anni '60 sono un fenomeno di costume non indifferente, è così che Max Bunker e Magnus iniziano ad imbastire quello che sarà uno dei fumetti più strampalati di sempre appunto Alan Ford.
I personaggi sono:

Alan Ford e il Gruppo TNT - Articoli - Stampa - Recensioni - Sicurezza -  Spionaggio - ELINT
Alan Ford il belloccio del gruppo, che assomiglia molto a Roger Moore in 007, e che da il titolo al fumetto, anche se Magnus in una intervista dichiara di essersi ispirato a Peter O'Toole, è tonto, pauroso, imbranato con le donne, risolve i casi per pura fortuna, entra all'interno della squadra per una serie di equivoci, diventandone poi il personaggio chiave.
I SEGRETI DEL NUMERO UNO - Roma Sport Spettacolo

Numero uno, è il capo del gruppo, gira su una sedia a rotelle, realizzata da Grunf, non si sa la sua età, visto che spesso i suoi racconti parlano di personaggi vissuti centinai di anni prima
image.jpeg.012966ce655f169de8da97e7dcb4f1ab.jpeg
La cariatide è il braccio destro del Numero Uno, in pratica passa il suo tempo a dormire all'interno del negozio di fiori che serve per nascondere la sede del gruppo, litiga sempre con Geremia
image.png.d5512e4e37968dc27f341a14a971610b.png

Conte Oliver, dice di avere origini nobili, probabilmente decaduto in disgrazia, ma in realtà è un lestofante, ruba di tutto e di più, però è il più abile degli agenti ed il più inteliggente
image.jpeg.b3015826280e877ea4122cae1a26cd06.jpeg
Bob Rock è il personaggio più irascibile del gruppo, ma alla fine il più spiritoso, è complessato per la sua altezza e per il suo naso molto pronunciato
image.jpeg.96c30e868a422a03ff2eec182b5a2db4.jpeg
Grunf immigrato tedesco (vero nome Otto Grunt von Grunt) reduce delle due guerre mondiali è un vecchio nostalgico e un po' lento di comprendonio ma fedelissimo al Numero Uno e capace, con mezzi scarsissimi, di realizzare i macchinari più strampalati che incredibilmente funzionano, è solito vestirsi con una tuta tattica, occhiali da aviere e magliette con sopra scritti vari motti, prima di essere reclutato all'interno del gruppo TNT svolgeva la professione di garzone al mercato.
image.png.3a32d76931354b41388a61537b3be5b7.png
Geremia agente ipocondriaco quasi sempre confinato nella sede e raramente coinvolto nelle missioni.
image.jpeg.6498304e41d3cd26aa15e03e6982d196.jpeg
Cirano è un cane di razza che è succube del pappagallo Clodoveo
image.png.6702f9eb89947d5d1d45d327cedb3d54.png
Clodoveo è un pappagallo parlante e pensante, ha sempre la battuta pronta, ed assiste Numero Uno, il quale l'ha ricevuto dal nonno. , non di rado lo si vede appollaiato su lo schienale della sedia a Rotelle, tiene testa a Numero Uno con cui ha continui battibecchi. Partecipa attivamente alle missioni del gruppo.
Ora che ho presentato il gruppo andiamo ad analizzare la storia, intanto, come descritto nel volume il collezionista su lo special di 100 pagine di Alan ford, come possiamo catalogare il fumetto? Di certo non è semplice, ho già iniziato infatti dicendo che siamo in un periodo, gli anni '60, in cui ci sono varie idee in giro, fumetti, film, ma cosa vuol dire classificare, dare un genere ad un film o fumetto? Be si può dire che un film o fumetto che parla di indiani e cowboy sarà Western, o il fumetto Diabolik o il film Tenente Colombo che siamo di fronte ad un giallo.
Ma Alan ford in cosa rientra? E' per bambini o adulti? E' un giallo? E' un fumetto comico? Probabilmente è un po' di tutto, ed è questo che lo rende speciale, a tratti umoristico, sperimentando qualcosa che a volte rappresenta, un po' come faceva Fantozzi, la realtà quotidiana del periodo. Un genere quindi forse poco compreso, ma nello stesso tempo è l'esorcizzazione delle paure collettive della civiltà moderna, una chiave di lettura che potremmo ritrovare in Marcovaldo di Italo Calvino, giusto per scomodare un vero scrittore.
Una satira,  che come ci insegna Indro Montanelli è l'anagramma di risata, del periodo, una satira a volte pungente, ma mai volgare, che si è saputa, nel tempo adattare alle varie epoche, perchè se il disegnatore ufficiale Magnus, pseudonimo di Roberto Saviola, ci ha lasciato nel 1996, il fumetto è proseguito grazie a tanti altri disegnatori.
Ogni storia è, normalmente autoconclusiva, dove il Numero Uno è quello che ci guadagna sempre, mentre il resto della compagnia è quella che purtroppo fa la fame e non becca ma un quattrino ed il cattivo fa la fine, che spetta ad ogni cattivo, cioè finire in cella, il come ci finisce è sempre la parte più comica.
Il fumetto, anche se meno interessante, continua tutt'ora ad essere disponibile in edicola, anche se ormai i personaggi principali sono Alan, il pappagallo Clodoveo e la fidanzata di Alan Minuette, gli altri personaggi, dati per morti, in realtà hanno deciso di ritirarsi e farsi una vita propria, interverranno ogni tanto nei racconti, ma la loro presenza sarà minore:
Ovviamente come ogni agente speciale, ci sono anche i cattivi, che non ho menzionato, per non dilungarmi troppo, anche perchè onestamente è un 'opera talmente lunga, super i 1000 numeri, che per poterla pianificare e raccontare dovrei addentrarmi in un ginepraio noioso e dilungarmi ancora di più.
Sperando di non avervi annoiato, finisco qui
Ciao
Spero che questa breve, presentazione possa avervi incuriosito, 
 

 

 

  • Like 2
  • Thanks 1
Link to comment
Share on other sites

Spesso le storie a fumetti sono una illuminante cartina di tornasole di un contesto storico, laddove l'artista incontri ostacoli o censure per narrare il mondo che lo circonda, trovando nello strumento del fumetto un piano ideale di comunicazione con i lettori, ovviamente intendendo coloro i quali siano in possesso degli strumenti intellettuali per decrittare il messaggio. Felix the Cat docet. 😉

Link to comment
Share on other sites

  • 1 year later...

MITICO!!!

Alan Ford era il mio preferito; dico  "era", perché non ricordo da quant'è che non ne leggo uno.

Bravo Xericos, mi hai fatto tornare indietro di anni.

Pacio, ma dove hai preso la piantina del covo? Non l'avevo mai vista.

Il Muto fumettaro

 

Link to comment
Share on other sites

Mitico Alan Ford....caustico, feroce, nero, arguto.....personaggi azzeccatissimi.

I fumetti mi sono sempre piaciuti...Zagor, Tex, Mister No, Mark, Kriminal, Diabolik.... Topolino e i mitici Comics MARVEL....che bei ricordi.

Ora leggo solo, più per abitudine che altro, Dylan Dog.

Link to comment
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

 Share

×
×
  • Create New...