Jump to content
MV News
  • Nuova grafica
  • Con l'ultimo aggiornamento abbiamo installato un tema che permette agli utenti di selezionare la palette di colori preferita. Basta cliccare sul pennello nella barra utente in alto e si potrà in piena autonomia cambiare il colore dell'header e delle barre del forum.


  • Member Statistics

    • Total Members
      2,051
    • Most Online
      206

    Newest Member
    Zinalle1
    Joined
    •   
    Chatbox
    Load More
    You don't have permission to chat.
  • Who's Online (See full list)

  • Forum Statistics

    • Total Topics
      3.2k
    • Total Posts
      36.8k
  • Latest Registered Members

Gita alla città di Battisti con quattro marce e rane pazze


xericos
 Share

Recommended Posts

Moderator

Domenica 31 agosto il gruppo Quattromarce e il gruppo delle Rane Pazze si è incontrato sulla Salaria per una gita nelle zone rietine, il programma prevedeva di arrivare a Poggio Bustone, città del cantante Lucio Battisti, ma prima una gitarella al lago di Paterno, dove alcuni hanno anche fatto il bagno, si parte da via Salaria 1268 concessionario Bmw, per poi fermarsi al solito Bar, che già le Rane Pazze hanno usato per altre gite umbre, a Monterotondo, sarà qui che la mia vespa, dopo 9 mesi di fermo, inizia a darmi piccoli problemi di stabilità, decido comunque di proseguire, pensando alle gomme ovalizzate, il pensiero però rimane e, tra una risata e l'altra, una sosta benzina, mi rendo conto che la situazione peggiora man mano che i chilometri aumentano, decido di fermarmi, controllo tutto corico la vespa che poi è il px indiano, ho un gommino crepato all'avantreno, ma non è causa del problema, che aumenta sempre più, decido quindi di tornare verso casa, mandando via gli amici, disto poco più di mezzora, non è il caso di rovinargli l'uscita, non mi faccio scortare e torno pian piano verso casa, la situazione peggiora, ma aimè, non mi fermo, in realtà avevo deciso di fermarmi alla stazione di servizio che vedevo poco più avanti, Monterotondo scalo, avevo deciso di fermarmi, controllare e, visto che qui c'è un treno, di prenderlo arrivare a casa e prendere la r4 per tornare a prendere la lml e, capire cosa era successo, purtroppo però non farò in tempo, la ruota dietro, forse un tentativo di furto delle ruote, forse un prigioniero rotto su una buca che ha innescato poi la rottura di tutti i bulloni, so solo che la ruota dietro mi si sfila, faccio un volo atterrando di testa, santo casco integrale, ho un occhio nero, ma alla fine a parte un po' di sbucciature e, un po' di dolori non mi sono fatto troppo male, vespa ammaccata come sempre, ma lei è tosta, aspettato carro attrezzi e sono tornato a casa, purtroppo la gita, dopo un bel po' è finita non bene, ma alla fine se si racconta va bene anche così, solo un po' di rammarico, di incazzatura, è la prima volta che mi tradisce la mia lml, ma è anche vero che non la uso più, pensandoci che 9 mesi prima ero in autostrada in direzione Valdarno non oso pensare cosa poteva capitare. Vi metto il solito video, questa volta niente foto, non ho fatto in tempo

 

Link to comment
Share on other sites

Moderator

Che peccato!!

Mi spiace davvero!!

Spero che tu possa recuperare in fretta le ammaccature

Peccato! una domenica andata male

Ciao!!

Link to comment
Share on other sites

Moderator
4 ore fa, Pino dice:

Che peccato!!

Mi spiace davvero!!

Spero che tu possa recuperare in fretta le ammaccature

Peccato! una domenica andata male

Ciao!!

Quando si va su le due ruote si deve mettere in conto anche questo, purtroppo...

Link to comment
Share on other sites

Moderator

Be in sella mi ci sono messo subito, lunedì dovevo lavorare, quindi con un braccio gonfio, un occhio quasi nero e una bella bruciatura da asfalto sia sulla caviglia che sul braccio, ho dovuto per forza di cose andare su due ruote, ma diciamo che le cadute fanno parte delle nostre avventure, i graffi sul mezzo i segni di guerra, come li chiamo io.
Ora devo solo avere il tempo per sistemare il mezzo, ma non ho ancora la forza sufficiente per smontare il bullone centrale, non che fosse meglio prima dell'incidente, trattandosi sempre del braccio operato sempre per una caduta.
 

Link to comment
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

 Share

×
×
  • Create New...