Jump to content
MV News
  • Nuova grafica
  • Con l'ultimo aggiornamento abbiamo installato un tema che permette agli utenti di selezionare la palette di colori preferita. Basta cliccare sul pennello nella barra utente in alto e si potrà in piena autonomia cambiare il colore dell'header e delle barre del forum.


  • Member Statistics

    • Total Members
      2,006
    • Most Online
      206

    Newest Member
    ale_sandro
    Joined
    •   
    Chatbox
    Load More
    You don't have permission to chat.
  • Who's Online (See full list)

  • Forum Statistics

    • Total Topics
      3.2k
    • Total Posts
      36.3k
  • Latest Registered Members

Primi km con Vespa GTS Hpe


Recommended Posts

Ciao ragazzi!

Ritirata oggi anche se mancano tutti gli accessori per me base ordinati a pagamento.

Premetto che rispetto alla mia ex GTS 250 ho l'impressione di avere per le mani un veicolo svuotato. Il quadro ad esempio, non ha le indicazioni di acqua, temperatura esterna, contagiri e un indicatore unico per le frecce, tuttavia in stile vespa. Mancano gli attrezzi di primo intervento. Qualche plastica cromata in più che secondo me non eleva la qualità percepita. La mancanza del lampeggio abbagliante nel 2022 su un 300 lo trovo anacronistico; una sola chiave avviamento oltre alla Master.

La sorpresa positiva è che alla guida la forcella davanti la trovo più solida rispetto a quella di 16 anni fa anche se in curva, forse per via ancora delle gomme nuove, sento chiuderla e tirarla dentro.

Motore che in un lampo a filo di gas raggiunge 50/60 km/h, rispettandola in quanto per me in rodaggio.

Non ho trovato affatto feeling con i freni, soprattutto quello anteriore, forse ancora troppo presto per giudicare ma come prima sensazione sicuramente poco potente (trovo invertita la potenza di frenata tra quello anteriore e posteriore). 

Sospensioni al momento piuttosto rigide al posteriore.

Il suono allo scarico è davvero carino!

Super maneggevole da fermo e da non in sella, una piuma rispetto all'Sh 300 2020.

Ho avuto la sensazione di parlare con un amico che negli anni di aspetto non è cambiato ma maturato per certi aspetti.

 

Esteticamente sempre magnifica e sempre più Vespa. Mi affascina il fatto che questo telaio sia esattamente da 20 anni in produzione alla faccia di chi dice che queste Vespa non siano "vere" Vespa. Se non sbaglio il PX non ha fatto tanto meglio come longevità.

Le mancanze sopracitate tuttavia non possono essere però giustificate con un semplice "strumentazione volutamente minimalista" in virtù di un prezzo davvero fuori scala.

Queste sono le mie primissime impressioni dopo il ritiro.

 

Vedremo un po'!

 

Sono fiducioso!

 

Ciao a tutti ragazzi!

 

  • Like 1
Link to comment
Share on other sites

Le cose che hai scritto le condivido quasi tutte, non sono in accordo per quanto riguarda il cruscotto, per me è una cosa fondamentale per un mezzo a due ruote... Il vecchio lo trovavo disordinato e brutto, addirittura forse non avrei neanche comprato la gts lo avessero mantenuto (come non ho comprato in passato un Aprilia rsv). Il nuovo è pulito ed ineccepibile, senza fronzoli come senza fronzoli, spigoli inutili, forme disordinate è il resto del veicolo. Sulla mia moto ho la temperatura del liquido di raffreddamento, però, a che mi serve? Nonostante sia un amante della statistica e dei numeri, sapere che il refrigerante si trovi a 74° o a 86° non cambia nulla. Sarà la spia ad informarti che sei andato oltre i 100 e quindi c'è qualcosa che non va... Stessa cosa dicasi per il contagiri, su uno scooter da gara lo capirei, ti aiuta per la taratura della trasmissione, ma su un veicolo stradale a cosa serve vedere un display che indica sempre lo stesso numero di giri tolti i primi metri e verso la velocità massima? Anche qui, il contagiri lo trovo veramente utile in una moto a marce usata in pista, per il resto semplice addobbo. Chi cambia marcia controllando il contagiri su strada? In cosa ti può condizionare/aiutare nella guida sapere a quanti giri/min sta funzionando il motore? 

Altro punto sono gli attrezzi a cosa servono? Quali dovrebbero fornire? Per che tipo di intervento? Su strada, in assenza di pezzi di ricambio cosa potresti farci? 

Non voglio essere polemico e scusa/te se ne ho dato idea ma realmente è una domanda non retorica che faccio. Avendo comunque un poco di esperienza non saprei davvero cosa potrei risolvere a bordo strada. Unica cosa che mi viene in mente stringere uno specchietto allentato... 

  • Like 1
Link to comment
Share on other sites

Ci potrebbe stare... Però liquido lo controlli prima di un viaggio e batteria non ci fai nulla... Se hai cavi al seguito o batteria sostitutiva hai anche torx. A quel punto ti servirebbe anche cacciavite a croce o chiave da 10mm... Poi ci sarebbe sempre chi preferirebbe una chiave piuttosto di un'altra... Nel dubbio risparmiano... 

Link to comment
Share on other sites

Moderator

Posso concordare che oggi, avere attrezzatura specifica per un mezzo come la vespa, ma non solo, sia inutile, se si ferma è meglio il carro attrezzi, come anche nel libretto, mi pare, venga sconsigliato l'avviamento con i cavi, ora non mi ricordo se su questa o sul mio attuale scooter, perdonatemi l'inesattezza, ma tant'è. Non sono d'accordo su la mancanza di un indicatore del liquido di raffreddamento lo trovo una perdita molto grave, una moda che ormai tanti costruttori, non solo Piaggio fanno. Un errore, si lo reputo un errore intanto perchè non sai mai con esattezza quando puoi cominciare a tirare il motore quando è freddo e, di solito, quando si accende la luce di surriscaldamento il danno ormai è fatto e, come minimo la guarnizione della testa è andata, se non peggio, posso dirlo con certezza visto che ho sbiellato e, praticamente fuso, la luce si è accesa solo quando sono arrivato dal meccanico.
Sulla micra che ho avuto, la prima k12, c'era una semplice lucetta blu, se accesa il motore era freddo, se si spengeva il motore era caldo, non mi si è mai accesa la rossa, però almeno un avviso per evitare di tirarla ci stava. La strumentazione è piacevole, semplice in vero stile vespa, ma oggi che i mezzi sono un pelo più moderni, almeno qualche avviso, oppure rendere di serie, questo sarebbe il top, il mpv, perchè per esempio non amo per nulla la strumentazione digitale.
Per quanto riguarda il Px, il telaio è sempre stato lo stesso per circa trent'anni, subendo piccole modifiche, addirittura è proseguito con la sua inevitabile evoluzione in casa Lml, che non solo lo riportò in vita, ma addirittura lo modificò infilandoci dentro un motore 4 tempi.
Per il resto continuo a dire che la nuova vespa hpe è tornata ai suoi lustri, con un motore non più mortificato, veloce il giusto, poi con i controlli è pure più sicura, ma per il resto c'è stato un impoverimento di tutto il resto, che a fronte di un prezzo assai elevato non la giustifica per nulla. Onestamente a fronte di quasi 7000 euro di prezzo finale, ci sono moto, usate o nuove, che si possono confrontare meglio e, parliamo di moto vere, non scooter. L'unica cosa che la salva è che la sua linea è fantastica, è veramente la più bella in assoluto, nei colori seri è un mezzo elegante, nei colori sgargianti è un mezzo simpatico, nel bianco è una icona. Si ne sono innamorato da morire, inutile negarlo, se oggi dovessi prendere un nuovo scooter, non negherei che riproverei e prenderla, consapevole di tutte le sue difettosità. Ma si sa spesso si ragione più con il cuore, grave errore

  • Like 1
Link to comment
Share on other sites

5 hours ago, Edicola9 said:

Le cose che hai scritto le condivido quasi tutte, non sono in accordo per quanto riguarda il cruscotto, per me è una cosa fondamentale per un mezzo a due ruote... Il vecchio lo trovavo disordinato e brutto, addirittura forse non avrei neanche comprato la gts lo avessero mantenuto (come non ho comprato in passato un Aprilia rsv). Il nuovo è pulito ed ineccepibile, senza fronzoli come senza fronzoli, spigoli inutili, forme disordinate è il resto del veicolo. Sulla mia moto ho la temperatura del liquido di raffreddamento, però, a che mi serve? Nonostante sia un amante della statistica e dei numeri, sapere che il refrigerante si trovi a 74° o a 86° non cambia nulla. Sarà la spia ad informarti che sei andato oltre i 100 e quindi c'è qualcosa che non va... Stessa cosa dicasi per il contagiri, su uno scooter da gara lo capirei, ti aiuta per la taratura della trasmissione, ma su un veicolo stradale a cosa serve vedere un display che indica sempre lo stesso numero di giri tolti i primi metri e verso la velocità massima? Anche qui, il contagiri lo trovo veramente utile in una moto a marce usata in pista, per il resto semplice addobbo. Chi cambia marcia controllando il contagiri su strada? In cosa ti può condizionare/aiutare nella guida sapere a quanti giri/min sta funzionando il motore? 

Altro punto sono gli attrezzi a cosa servono? Quali dovrebbero fornire? Per che tipo di intervento? Su strada, in assenza di pezzi di ricambio cosa potresti farci? 

Non voglio essere polemico e scusa/te se ne ho dato idea ma realmente è una domanda non retorica che faccio. Avendo comunque un poco di esperienza non saprei davvero cosa potrei risolvere a bordo strada. Unica cosa che mi viene in mente stringere uno specchietto allentato... 

Ciao! Ma figurati, non ti ho letto con fare polemico ma come scambio di opinioni. 

 

Sul discorso ordine estetico del quadro ti do ragione, ma è anche vero che una spia a destra e una a sinistra costava poco di più, le trovo utili.

Il contagiri ai fini dell'utilizzo su uno scooter non serve a nulla, d'accordo con te, la temperatura dell'acqua su un motore raffreddato ad acqua la trovo tuttavia utile soprattutto dopo l'avvio a freddo per vedere quando è in temperatura.

C'è un tastino mode che serve a passare su due contachilometri parziali con il quale se avessero solo voluto, in quel piccolo pannello LCD migrognoso (per il 2022), avrebbero inserito tutte le informazioni, per me utili accontentando diverse filosofie di pensiero mantenendo l'ordine da te menzionato.

Gli attrezzi come lo svitacandela per me sono sacri come la chiave di avviamento.

Almeno avessero avuto il gusto di chiuderlo o sfruttarlo l'ex vano attrezzi.

 

Onestamente trovo non di gran gusto a fronte dei 6400 euro più messa in strada tagli di questo genere.

Non ricordo il prezzo del sh 350 ma credo che a meno ti diano un mezzo almeno completo di quelle cose da me menzionate, senza considerare poi bauletto, paramani e parabrezza.

 

In sostanza la vespa si vende comunque pur con meno roba compresa nel prezzo della concorrenza, anzi, è decisamente più cara.

 

Se poi penso che al ritiro, ieri, mi sono accorto dopo che i due contachilometri parziali stavano salendo da ZERO metri sul cavalletto per via della ruota trascinata dal minimo del motore avviato e della scritta ASR fissa mi fa ancora più irrigidire.

Stamattina ho controllato subito il livello dell'olio!

 

Ciao da Massi 

Link to comment
Share on other sites

8 minutes ago, xericos said:

Posso concordare che oggi, avere attrezzatura specifica per un mezzo come la vespa, ma non solo, sia inutile, se si ferma è meglio il carro attrezzi, come anche nel libretto, mi pare, venga sconsigliato l'avviamento con i cavi, ora non mi ricordo se su questa o sul mio attuale scooter, perdonatemi l'inesattezza, ma tant'è. Non sono d'accordo su la mancanza di un indicatore del liquido di raffreddamento lo trovo una perdita molto grave, una moda che ormai tanti costruttori, non solo Piaggio fanno. Un errore, si lo reputo un errore intanto perchè non sai mai con esattezza quando puoi cominciare a tirare il motore quando è freddo e, di solito, quando si accende la luce di surriscaldamento il danno ormai è fatto e, come minimo la guarnizione della testa è andata, se non peggio, posso dirlo con certezza visto che ho sbiellato e, praticamente fuso, la luce si è accesa solo quando sono arrivato dal meccanico.
Sulla micra che ho avuto, la prima k12, c'era una semplice lucetta blu, se accesa il motore era freddo, se si spengeva il motore era caldo, non mi si è mai accesa la rossa, però almeno un avviso per evitare di tirarla ci stava. La strumentazione è piacevole, semplice in vero stile vespa, ma oggi che i mezzi sono un pelo più moderni, almeno qualche avviso, oppure rendere di serie, questo sarebbe il top, il mpv, perchè per esempio non amo per nulla la strumentazione digitale.
Per quanto riguarda il Px, il telaio è sempre stato lo stesso per circa trent'anni, subendo piccole modifiche, addirittura è proseguito con la sua inevitabile evoluzione in casa Lml, che non solo lo riportò in vita, ma addirittura lo modificò infilandoci dentro un motore 4 tempi.
Per il resto continuo a dire che la nuova vespa hpe è tornata ai suoi lustri, con un motore non più mortificato, veloce il giusto, poi con i controlli è pure più sicura, ma per il resto c'è stato un impoverimento di tutto il resto, che a fronte di un prezzo assai elevato non la giustifica per nulla. Onestamente a fronte di quasi 7000 euro di prezzo finale, ci sono moto, usate o nuove, che si possono confrontare meglio e, parliamo di moto vere, non scooter. L'unica cosa che la salva è che la sua linea è fantastica, è veramente la più bella in assoluto, nei colori seri è un mezzo elegante, nei colori sgargianti è un mezzo simpatico, nel bianco è una icona. Si ne sono innamorato da morire, inutile negarlo, se oggi dovessi prendere un nuovo scooter, non negherei che riproverei e prenderla, consapevole di tutte le sue difettosità. Ma si sa spesso si ragione più con il cuore, grave errore

Condivido TUTTO quello da te detto a parte che io trovo la chiave della candela una presenza immancabile (nel 2020 andai in Calabria con l'SH 300 ed una candela di scorta oltre a ad 1 flacone di olio).

 

Con quello che la ho pagata, che abbiamo pagato tutti, certe cose non possono fare mancare. Pessima figura.

 

Poi, ora, a parte queste cose che ho notato e come già detto, la Vespa rimane la Vespa.

 

Ciao da Massi

Link to comment
Share on other sites

Xericos, ricordo la tua odissea con la vespa, però il problema era l'olio e la sua relativa spia. La spia dell'acqua è molto più affidabile, rilevando una temperatura invece che una pressione (insufficiente). Ormai i motori a liquido vanno in temperatura in brevissimo tempo. Farli scaldare al minimo è sconsigliato.

Link to comment
Share on other sites

1 hour ago, Edicola9 said:

Xericos, ricordo la tua odissea con la vespa, però il problema era l'olio e la sua relativa spia. La spia dell'acqua è molto più affidabile, rilevando una temperatura invece che una pressione (insufficiente). Ormai i motori a liquido vanno in temperatura in brevissimo tempo. Farli scaldare al minimo è sconsigliato.

Credo che Xericos non intendesse che lo strumento di temperatura fosse necessario per raggiungere la temperatura corretta di utilizzo da fermo per poi partire ma piuttosto avere un indicatore che non faccia sfruttare il mezzo fuori range in movimento. Se è così mi allineo al suo pensiero. Avere un bellissimo tastino mode che gestisce due contachilometri parziali, non lo trovi senza senso? Credo che uno strumento check in più, peraltro utile, motore, avesse avuto più ragione di esistere. Sottoscrivo che un pulsante pass sarebbe stata opera pia. 6400 euro!

Link to comment
Share on other sites

Moderator

Si magari potevano sfruttare meglio il piccolo schermo lcd presente, due trip sono ridondanti, mai usati, mi basta azzerare tutte le volte quello che uso per vedere consumi benzina, non so perchè, sia il beverly che il tricity hanno l'indicatore che si guasta, in realtà mi successe anche con la hpe, sostituito in garanzia, sarà la benzina che metto chi lo sa.

  • Like 1
Link to comment
Share on other sites

Ma infatti, invece che 2 trip, magari sfruttare un LCD appena superiore per avere anche i consumi medi ed istantanei non sarebbe stato male! C'è margine di miglioramento!

Detto questo, oggi, dopo 160 km ammetto che sotto un aspetto dinamico è decisamente migliorata.

 Piazzata sulla forcella, anche troppo, motore subito pronto ad ogni minima apertura del gas, leggera sempre.

 

Comincio a capire anche i freni, molto diversi dalla 250.

Ho fatto un rabbocco per curiosità... Media di 33 km/l viaggiando in misto collina, città, extraurbano. Non male per essere nuova!

 

Link to comment
Share on other sites

Tornando alla mancanza degli attrezzi, mi ricorda vagamente l'operazione che fece Audi più di vent'anni fa con la A2 quando sigillarono il cofano e ci si doveva recare in officina per qualsiasi cosa! 

Non è durata tanto quella moda!

 

Link to comment
Share on other sites

Ribadisco quanto detto tante volte : va bene che tutto quello che hanno tolto non serve (Edicola9) ma perchè allora farmi pagare molto più di quando c'erano? Avranno avuto un costo, no? Per il costo attuale dovevano darmi i componenti tolti e le migliorie apportate . Vuoi togliere il superfluo? eviti di aumentare i prezzi. Ma qui entra in ballo la speculazione  sul nome Vespa. Capisco perfettamente la sensazione di Massimo hpe . Appena presa , dopo un 250 con 12 anni , è stato un continuo non trovare più questo e quello.    

  • Like 1
Link to comment
Share on other sites

Sono cliente sky per necessità (nel mio paese si vedrebbero solo 6 canali e di abbonarmi a tante piattaforme internet non mi va...) da 20 anni, negli ultimi tempi hanno tolto credo almeno 20 canali "pesanti" tra cui la famiglia Disney, ridotto i discovery, ridotto i film degni di tal definizione ma il prezzo è rimasto uguale. A mia lamentela mi hanno detto che non hanno aumentato proprio per quel motivo... Stessa cosa fanno tutti... Non difendo la vespa, però sembra che in piaggio siano i geni del male... A me fa incavolare molto di più la stessa politica del "riduco e spendi uguale" al supermercato... Scatole di biscotti che passano da 500g a 400g, mozzarelle che alcune grandi marche fanno da 100g anziché 125g come sempre... Bibite che scendono da 500ml a 400ml... Questi sono colpi da 20%. Al confronto 5€ di attrezzi su 6000 e passa euro sono  niente... 

Link to comment
Share on other sites

Moderator

Non entriamo in merito della spesa, che li è un altro mondo, prodotti lasciati allo stesso prezzo ma ridotti, mia madre prendeva delle fette biscottate di una nota marca, negli ultimi tempi 4 o 5 fette erano ridotte, poi sciancate su i lati, poi sempre più piccine, alla fine non le ha più comprate, perchè era ridicolo, in pratica stesso prezzo, ma non ci stavano più.
I biscotti da 1 kg, sono passata, mantenendo lo stesso prezzo da prima a 800 e poi 600, sempre lasciando lo stesso prezzo, ma qui è colpa dello stato che non tutela i consumatori, basterebbe controllare e, realmente multare chi fa questo comportamento, perchè mi sta bene tutto, ma non puoi ridurre e, vantarti che non avete cambiato i prezzi.
Per la vespa invece credo che faccia del nome il suo business, ok mi riduci tutto, ok il prezzo, ma allora dammi un mezzo perfetto, non con componenti che si rompono al primo tocco o, peggio errore di progetto e che consuma olio a tutto spiano. Io del consumo olio, mi pare che ancora oggi il problema sia presente

Link to comment
Share on other sites

E comunque negli attrezzi della 250 non è che ci sia qualcosa di superfluo, perchè, anche se nei 4t è più raro che nelle vecchie Vespe, la candela può succedere di doverla cambiare per strada, il cacciavite doppio serve sempre, e poi, l'attrezzo più utile, la chiave per regolare il precarico degli ammortizzatori, se sulla HPE il precarico non c'è più, ok, altrimenti se io parto da solo per una destinazione e poi devo caricare qualcuno, la regolazione alla tacca superiore l'ho sempre fatta. Poi, non è che uno non possa portare un passeggero senza fare le regolazioni, ma se la regolazione c'è devono darmi la possibilità di poterla utilizzare.

  • Like 1
Link to comment
Share on other sites

4 hours ago, DartVOL said:

E comunque negli attrezzi della 250 non è che ci sia qualcosa di superfluo, perchè, anche se nei 4t è più raro che nelle vecchie Vespe, la candela può succedere di doverla cambiare per strada, il cacciavite doppio serve sempre, e poi, l'attrezzo più utile, la chiave per regolare il precarico degli ammortizzatori, se sulla HPE il precarico non c'è più, ok, altrimenti se io parto da solo per una destinazione e poi devo caricare qualcuno, la regolazione alla tacca superiore l'ho sempre fatta. Poi, non è che uno non possa portare un passeggero senza fare le regolazioni, ma se la regolazione c'è devono darmi la possibilità di poterla utilizzare.

Amen.

Se scrivo altro sporco il significato.

Massi

Link to comment
Share on other sites

  • 2 weeks later...
Moderator
Il 14/6/2022 at 08:39, DartVOL dice:

E comunque negli attrezzi della 250 non è che ci sia qualcosa di superfluo, perchè, anche se nei 4t è più raro che nelle vecchie Vespe, la candela può succedere di doverla cambiare per strada, il cacciavite doppio serve sempre, e poi, l'attrezzo più utile, la chiave per regolare il precarico degli ammortizzatori, se sulla HPE il precarico non c'è più, ok, altrimenti se io parto da solo per una destinazione e poi devo caricare qualcuno, la regolazione alla tacca superiore l'ho sempre fatta. Poi, non è che uno non possa portare un passeggero senza fare le regolazioni, ma se la regolazione c'è devono darmi la possibilità di poterla utilizzare.

Infatti la chiave per regolare gli ammortizzatore è l'unica che danno

Link to comment
Share on other sites

Poco importa se non ci sono attrezzi sulla hpe,  con 2-3 Euro ho acquistato un chiave torx per il copribatteria, lo apro una volta all'anno quando metto a riposo la Vespa, scollegando il polo negativo. Il cruscotto va bene così e anzi, mi chiedo il perché sulla 6 giorni utilizzino ancora quel piccolo cruscotto. In ogni caso concordo che difficilmente in caso di problemi, ci si mette ad armeggiare in mezzo alla strada, molto più comodo chiamare il servizio carroattrezzi gratuito offerto da Piaggio. @MassimoHpetu sei a 160km io sono arrivato a 16.000 e non riesco a smettere di amare la mia Vespona. Chissà se nel tuo modello hanno risolto il problema all'impianto frenante e il consumo di olio motore. Io feci il richiamo freni e la sostituzione del gruppo termico in garanzia, ora è perfetta.

Edited by Tapass
Link to comment
Share on other sites

On 6/23/2022 at 6:56 AM, Tapass said:

Poco importa se non ci sono attrezzi sulla hpe,  con 2-3 Euro ho acquistato un chiave torx per il copribatteria, lo apro una volta all'anno quando metto a riposo la Vespa, scollegando il polo negativo. Il cruscotto va bene così e anzi, mi chiedo il perché sulla 6 giorni utilizzino ancora quel piccolo cruscotto. In ogni caso concordo che difficilmente in caso di problemi, ci si mette ad armeggiare in mezzo alla strada, molto più comodo chiamare il servizio carroattrezzi gratuito offerto da Piaggio. @MassimoHpetu sei a 160km io sono arrivato a 16.000 e non riesco a smettere di amare la mia Vespona. Chissà se nel tuo modello hanno risolto il problema all'impianto frenante e il consumo di olio motore. Io feci il richiamo freni e la sostituzione del gruppo termico in garanzia, ora è perfetta.

Speriamo abbiano risolto tutto, ieri ho scoperto la data di costruzione, fine settembre 2021!

 

La vecchia GTS ne fece quasi 40000km con solo un regolatore di tensione sostituito.

 

Da quello che vedo su questa parte chi particolari (accessori) sono fatto in China, speriamo bene!

 

Per il discorso attrezzi e il cruscotto sono fermo sul fatto che con quello che costa togliere non è davvero una bella figura!

 

ciao da Massi 

 

Link to comment
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

 Share

×
×
  • Create New...