Jump to content

Ricorda ogni tanto di cliccare su uno dei banner sparsi nel forum , con questa semplice operazione che ruba solo qualche attimo del tuo tempo puoi dare un contributo alla crescita di Modernvespa. 
Grazie mille :ciao:

MV News
  • Collaboratori
  • Siamo alla ricerca di nuovi collaboratori per la moderazione di alcune sezioni del forum, se hai voglia di partecipare in maniera attiva e diventare parte integrante della struttura di Modernvespa CONTATTACI e, se ritenuto idoneo, potrai far parte dello Staff.


  • Member Statistics

    • Total Members
      986
    • Most Online
      1,139

    Newest Member
    Nashau81
    Joined
    •   
    Chatbox
    Load More
    You don't have permission to chat.
  • Who's Online (See full list)

  • Forum Statistics

    • Total Topics
      1,655
    • Total Posts
      16,845
  • Latest Registered Members

Maxsax

Stiamo perdendo il senso dell'orientamento.

Recommended Posts

Buongiorno,

condivido in pieno l'articolo allegato,

uso il navigatore ma ho sempre la necessità di controllare la cartina stradale per avere una visione più ampia e capire dove mi trovo e dove vorrei andare.

Ho ancora il ricordo di quando con gli amici, tanti anni fa,  distesa la carta stradale dell'Europa, nelle serate invernali pianificavamo i nostri viaggi e la visione di quella cartina ti rimaneva nella mente paese dopo paese e città dopo città, ma si parla del secolo scorso!

Buon W/E amici

https://www.repubblica.it/dossier/stazione-futuro-riccardo-luna/2019/10/31/news/come_cambia_il_cervello_con_google_maps-239962295/?fbclid=IwAR1tjR3bfPK6ITiyX3VUWkwHsbfQH0QrU9iz86qe99Vv-mHWJlDjzPXt0Ws

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Moderator

Questo è un problema che riguarda i millenians, non noi che abbiamo sempre usato le cartine, ancora oggi con maps, cerco di capire bene il percorso da fare, visto che il cellulare può sempre dare forfait. Mi studio a memoria il percorso, dove svoltare, magari aiutandomi con le foto e e i cartelli stradali.
Come anche la troppa tecnologia sta facendo regredire il cervello dei più giovani.
Credo che se dovesse succedere oggi un grande cataclisma, magari ancora la si svangherebbe, un po' perchè noi abbiamo ancora un po' del pregresso, un po' perchè ci sono ancora parecchi vecchi che con le mani fanno tesori, ma se dovesse succedere quando non ci saremo più, penso che sia la fine di molti. Nel mio piccolo ad esempio, non saprei quando seminare, quando raccogliere, come impagliare una sedia e così via, ma quelli dopo di me, nemmeno sanno come è fatta una mucca e non scherzo, vi metto un video per farvi capire come, un semplice telefono degli anni '80, con tastiera a disco sia "molto complicato". Noi siamo fortunati alla fine perchè ci troviamo in mezzo tra un'epoca priva di grande tecnologia e una più evoluta, che sta crescendo attorno a noi, permettendoci di capirla ed usarla, meglio dei nostri genitori o nonni che difficilmente riescono ad accettare le nuove integrazioni.

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
33 minuti fa, xericos dice:

..... Noi siamo fortunati alla fine perchè ci troviamo in mezzo tra un'epoca priva di grande tecnologia e una più evoluta, che sta crescendo attorno a noi, permettendoci di capirla ed usarla, meglio dei nostri genitori o nonni che difficilmente riescono ad accettare le nuove integrazioni.......

 

Bravo Xericos,

ottima analisi, ed io essendo molto più vecchio di te mi reputo anche molto più fortunato. 😉

Share this post


Link to post
Share on other sites

Faccio anch'io parte della generazione di mezzo ed ho avuto necessità di utilizzare spesso le cartine, sopratutto a causa di alcuni trasferimenti. Non le rimpiango per niente. Grosse, ingombranti, poco pratiche da utilizzare e spesso difficili da capire. Avendo poi un senso dell'orientamento pessimo ero obbligato a farne un uso massiccio. 

Però c'è da dire che, tranne le volte in cui vado o devo andare in un posto per la prima e l'unica volta, ho la tendenza ad osservare e cercare dei punti di riferimento. Spesso, do un'occhiato a google street, in modo da cercare dei punti di riferimento reali. Secondo me i navigatori, sono come le calcolatrici. A nessuno verrebbe in mente di fare conti a mente o su un pezzo di carta, e nessuno si lamenta del fatto che a livello di calcolo, la nostra mente potrebbe tranquillamente essersi atrofizzata. 

Infine, ho un approccio differente con il navigatore sulla vespa. Non avendo grosse necessità, non ho mai preso un supporto per il cell e di conseguenza quelle volte che ne ho bisogno, uso le indicazioni vocali, senza mappa. In questo modo, sono molto più concentrato su quello che vedo. Idem, quando sono a piedi, utilizzo lo smartwatch, con le sole indicazioni senza mappa. 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Argomento molto interessante, quest' estate proprio grazie alla Vespa senza navigatore, ho dovuto sforzarmi ad orientarmi ed ho avuto la possibilità di conoscere meglio una città dove vivo da 11 anni, ma che in fondo non conoscevo bene, ammetto che qualche volta ho dovuto accendere il navigatore del telefono in quanto inesorabilmente smarrito...in macchina ho il navigatore incorporato  e spesso lo attivo per pigrizia... in gioventù, per lavoro, ho girato in lungo e largo l'Europa e riuscivo in modo spannometrico ad orientarmi... adesso avrei qualche difficoltà... 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Moderator

Carissimi

a fatica in questi giorno ho potuto seguire questa discussione perché, oltre all’orientamento, ho perso anche l’equilibrio per vis di una brutta labirintite.

Condivido tutto quello che avete detto, ma non posso fare a meno di dire che quello che ha inventato il navigatore meriterebbe il Nobel

a sentirci nei prossimi giorni!

Pino

Share this post


Link to post
Share on other sites
Moderator

Certamente le nuove tecnologie ci hanno tolto dall'impasse, ma il fatto di appoggiarcisi così pesantemente comporta che un giorno in cui, per qualche motivo non dovesse più funzionare qualche cosa, ed ecco che andiamo in crisi. Basta vedere quando whatzap o facebook crashano, il panico

Share this post


Link to post
Share on other sites
7 ore fa, Pino dice:

Carissimi

a fatica in questi giorno ho potuto seguire questa discussione perché, oltre all’orientamento, ho perso anche l’equilibrio per vis di una brutta labirintite.

Condivido tutto quello che avete detto, ma non posso fare a meno di dire che quello che ha inventato il navigatore meriterebbe il Nobel

a sentirci nei prossimi giorni!

Pino

In bocca al lupo per una rapida guarigione dalla tua labirintite ...

 

  • Thanks 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.


×
×
  • Create New...