Vai al contenuto

Ricorda ogni tanto di cliccare su uno dei banner sparsi nel forum , con questa semplice operazione che ruba solo qualche attimo del tuo tempo puoi dare un contributo alla crescita di Modernvespa. 
Grazie mille :ciao:

MV-News
  • Siamo alla ricerca di nuovi collaboratori per la moderazione di alcune sezioni del forum, se hai voglia di partecipare in maniera attiva e diventare parte integrante della struttura di Modernvespa CONTATTACI e, se ritenuto idoneo, potrai far parte dello Staff.
  • Collaboratori


  • Statistiche Utenti

    • Utenti totali
      692
    • Record utenti online
      729

    Nuovo iscritto
    Beda93
    Iscritto
    •   
    Chatbox
    Load More
    You don't have permission to chat.
  • Chi è Online Visualizza tutti

  • Statistiche forum

    • Topic Totali
      1149
    • Risposte Totali
      10830
  • Ultimi Utenti Registrati

savino

Nuova vespa 2019

Recommended Posts

Moderator

Mi hai fatto quasi saltare sulla sedia!

Io vado cercando da anni una Vespa più potente, ma se ho ben capito passiamo da 21,5 CV a 23 CV.

Ma ... ci si accorgerebbe della differenza ?

Il mio sogno sarebbe una Vespa di questo tipo ... di cilindrata di 500cc

Mi sa che dovrò aspettare ancora un bel po'

v.png.8e9b684cb80a9cbc4ddf5e8be43cb1e4.png

Ciao!

Pino

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Moderator

Credo che una 500, senza cambiare telaio sia impossibile, nemmeno il 350 ci entra, comunque niente di nuovo all'orizzonte

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Di un motore aggiornato ce n'era bisogno, quindi ben venga, la nuova carrozzeria è invece pasticciata e la boccio decisamente. 

O la ridisegnavano tutta o la lasciavano com'era. 

La linea della Gts era perfetta così come è nata. 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Moderator

Comunque non è che abbiano fatto chi sa che, hanno riportato il motore ai 24 cv che aveva prima dell'euro 4, anzi ancora no perchè ne manca 1, questo motore HPE sarà realmente nuovo o ci hanno appiccicato solo una sigla che non vuol dire nulla? Poi hanno messo praticamente il vmp sul cruscotto, portando la vespa ad essere moderna, se da una parte tutti noi lamentavamo una bassa informazione e rimpiangevamo la 250, per un cruscotto più completo, qui si è passati al cruscotto montato anche sulla primavera completamente in digitale, non era meglio creare un cruscotto classico strutturato ad oc per avere più info, ma senza snaturarne troppo la linea che di fatto non ci azzecca molto, sarà bellissimo, ho visto quello della primavera, però su un mezzo che del classico fa la sua forza si potevano sforzare di più, inoltre sarebbe ora di svecchiare la linea che è sempre la stessa da quando è uscita la gt. Inoltre se iniziamo a fare come le case giapponesi, ogni anno una nuova versione, chi compra un mezzo se lo ritrova svalutato l'anno dopo.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

La cosa positiva è che finalmente hanno messo mano alla trasmissione montando un nuovo tipo di variatore e soprattutto una campana frizione di maggiore qualità.

Comunque più che un motore nuovo è una profonda rivisitazione del vecchio, e sulla carta mi sembra che gli interventi fatti siano comunque validi. La potenza è più o meno la stessa ma quasi il 20% della coppia in più (sempre a 5200 giri/m) è un dato interessante visto il tipo di utilizzo della Vespa.

Adesso vediamo di quanto aumenta il prezzo....

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Sono curioso di vedere come è il faro anteriore fullLed, e chissà se magari sarà possibile montarlo anche sulle nostre Gts “pre2019”

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

A me non sembra male! Interessante il cruscotto che integra il nav! Sarebbe da provare per sentire come va! Il 20% di coppia im più lo si dovrebbe sentire però credo questa differenza sia rispetto l'ultima 300 €4! Quindi effettivamente non so quanto siano superiori le prestazioni rispetto la 250 o la vecchia 300! In ogni caso, una ulteriore riduzione dei consumi è cosa di tutto vantaggio! Hanno inoltre montato un coperchio insonorizzante sul carter, ciliegina sulla torta di una trasmissione migliorata! Son curioso di sapere il prezzo!

  • Like 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Non mi sembra cambiata molto, e forse forse è la cosa giusta. Per la strumentazione confermo quanto detto sopra, una buona soluzione era quella della mia 250 magari con parte digitale più visibile di giorno. Sono un po invidioso perche gia la 300 ha più coppia ed ora questa nuova ne vanta ancora di più. E la mia 250!? Sigh sigh!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

ma lo start e stop che leggo sulla 125 si puo disabilitare ?

 

io sulla mia 500x l ho disabilitato con il tasto lo reputo solo un danno al motore alternatore e batteria etc etc  le case lo fanno solo per ottenere le omologazioni euro  e non per far risparmiare carburante.....

 

poi sulle 2 ruote in citta mi sembra proprio inutile

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
7 minuti fa, dylandog46 dice:

ma lo start e stop che leggo sulla 125 si puo disabilitare ?

 

io sulla mia 500x l ho disabilitato con il tasto lo reputo solo un danno al motore alternatore e batteria etc etc  le case lo fanno solo per ottenere le omologazioni euro  e non per far risparmiare carburante.....

 

poi sulle 2 ruote in citta mi sembra proprio inutile

certo che c'è non preoccuparti!

l'hai già chiesto e ti ho già risposto.

lo S&S funziona e anche bene. 

Che faccia danni è tutto da provare.

Intanto risparmi benzina, soldi, e inquini meno

 

 

 

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Moderator

In realtà si inquina di meno? Direi proprio no! Il momento in cui un motore inquina di più è proprio in accensione, oltre a mettere sotto stress la meccanica del veicolo. Lo start è stop serve solo a risparmiare benzina, non certo a inquinare meno 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

L’accensione inquina di più del minimo? Forse. La mia 125ie si accende solo a guardarla, senza incertezze,  al primissimo leggero colpo di gas e al minimo. E se consuma meno benzina inquina anche meno. 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Moderator

Cosa centra che si accenda senza incertezze, ci mancherebbe pure che dia problemi in fase di accensione, a scuola guida ci hanno sempre detto che il momento peggiore, per una automobile, è in fase di accensione, quando inquina di più, se fai caso, infatti lo start e stop non entra in funzione fino a quando il motore non è bello caldo, lo start e stop serve solo per ridurre un po' il consumo del mezzo e rientrare nei parametri richiesti dalle normative.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

È incontrovertibile che se un veicolo a motore consuma meno, inquina anche meno. 

Lo start&stop è un dispositivo per far consumare meno un mezzo e quindi inquinare di meno.

 

 

Modificato da ilcapitanonick

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Moderator

Aridaglie, non è così, consumare meno e inquinare meno sono due cose differenti, infatti il problema è che ogni accensione immette parecchi inquinanti nell'aria, anche il famoso FAP, che dovrebbe aiutare ad inquinare meno, nel momento della sua rigenerazione, che si fa per strada e non in officina, rilascia in una botta sola tutto lo schifo che ha filtrato. Non facciamoci prendere in giro, come per le auto elettriche, che se non hanno energia rinnovabile inquinano come se non di più di una vettura diesel a metano

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Secondo me, appena appena un pochettino,  c'entra. E' evidente che più la fase d'avviamento richiede cicli e quindi sforzo e quindi iniezione e quindi energia dalla batteria, più è una fase inquinante e logorante per tutto il veicolo. Per questa ragione è resa possibile solo a motore sufficientemente caldo e quindi pronto all'operazione nelle migliori condizioni.

Posso solo ripetere che l'accensione, nella mia 125ie, è estremamente breve, fluida e il motore riparte rapidamente dal minimo come si era arrestato.

Quello che ti hanno insegnato a scuola guida è corretto ma se il "momento peggiore" è brevissimo e fluido come mi sembra che sia sulla mia, ecco che i vantaggi di diversi secondi o minuti a motore spento passati ai semafori, in colonna o altro, superano, secondo me, gli eventuali svantaggi dello S&S.

Io confermo il mio consumo del 2.3 l/100km scarsi di media (o 43.5 km/l. se preferisci).

Poi, se con gli anni, la batteria mi lascerà a piedi prima del normale, il motorino (che non esiste più) si romperà diverse volte, sputerà pezzi di ingranaggio dalla marmitta, i freni si consumeranno più rapidamente, gli ammortizzatori si spomperanno frequentemente, arrugginirà di brutto e chissà che altra catastrofe meccanica capiterà alla mia povera Vespa, allora ne riparleremo volentieri.

 

Modificato da edella

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
17 minuti fa, xericos dice:

Aridaglie, non è così, consumare meno e inquinare meno sono due cose differenti, infatti il problema è che ogni accensione immette parecchi inquinanti nell'aria, anche il famoso FAP, che dovrebbe aiutare ad inquinare meno, nel momento della sua rigenerazione, che si fa per strada e non in officina, rilascia in una botta sola tutto lo schifo che ha filtrato. Non facciamoci prendere in giro, come per le auto elettriche, che se non hanno energia rinnovabile inquinano come se non di più di una vettura diesel a metano

Non fare confusione e allarga un po' il tuo orizzonte.

L'energia elettrica, se è prodotta col carbone, gli idrocarburi o con il nucleare, è evidente che inquina di più. Certo quando esce dalla spina non è più sporca di quella prodotta con l'idroelettrico, il solare o l'eolico che sono energie rinnovabili, ma è come, dove e in che condizioni "macro" viene prodotta. E' una valutazione che va fatta su un arco temporale un po' diverso dal tempo di ricarica di una batteria o di quello necessario alla cottura degli spaghetti.

L'auto elettrica non inquina di meno se usa energia prodotta in modo etico, ecologico e lungimirante. E' la produzione dell'energia stessa che "inquina" anche il nostro modo di pensare.

Modificato da edella

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Bel dibattito! Purtroppo però nessuno ha dati certi, numeri che confermino cosa inquini di più o di meno, soprattutto nel lungo termine. Di certo gli interessi che hanno i governi nel petrolio sono così alti che di certo non verrà abbandonato per molti anni ancora. Oggi i media ci dicono che il problema sono le auto diesel ma per eliminarle basterebbe abbassare il prezzo della benza o produrre solo motori a metano... Cosa che governi e case automobilistiche non fanno! Perché? Quindi stiamo "litigando" per niente... La solita guerra tra poveri...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

l'importante è continuare a discuterne. Fa bene al nostro senso critico e alla salute ;-)

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Moderator

Discuterne si, senza essere offensivi come stiamo facendo in questo post, portando le nostre esperienze e conoscenze.

Comunque piccole riflessioni purtroppo ci sono troppe incognite per elettrico, le batterie esauste, quando sono proprio finite, ad esempio, quindi non più utilizzabili per altri campi che non sia l'autotrazione come verranno smaltite? Non si tratta sempre di inquinamento? In italia l'elettrico pulito è più o meno il 18%, che ci fa essere terzi in Europa, ma se uno calcola la percentuale è veramente troppo bassa, ancora siamo costretti a comprare energia all'estero. Il mio orizzonte è allargato, almeno spero, vorrei acquistare una vettura elettrica ma:

1) Devo acquistare una wallbox per poterla ricaricare, non potendo usufruire della corrente di casa, le Wallbox hanno un contratto da 4,5 e non da 3, quindi maggiori costi, oltre ai lavori per installarla, che porta il tutto ad una spesa prossima alle 4500 euro.

2) Acquistare una vettura, ibrida plug in o completamente elettrica, visto che la si userebbe solo in città guardavo il Birò di Estrima che costa con un mini bagagliaio dietro 16.000 euro + iva, batteria garantita 7 anni ed il suo ricambio costa 8500 euro, ma in realtà non esiste, con la batteria non estraibile può fare 100 km, mentre con la batteria che si trasporta a casa come un trolley si fanno circa 70 km la. La Twizzy di Renault nella versione più basica possibile, con il solo riscaldamento per il parabrezza e le porte viene circa 8500 + iva e noleggio batterie, nella versione 80 per una percorrenza totale di circa 120 km, le batterie non sono di proprietà e quindi il cambio è gratuito come l'assistenza in caso di panne per energia insufficiente, il noleggio batterie nella versione più bassa è 50 euro al mese per un totale di 600 euro l'anno. La Smart e la Tazzari 0 invece non sono nemmeno valutabili dato il costo eccessivo superiamo i 20.000 euro per le due vetture che non valgono i soldi che chiedono, le batterie non sono di proprietà e sono garantite per entrambe 10 anni, il costo non è dato saperlo, come il chilometraggio di 120 km circa non è molto chiaro, in teoria poi, le batterie come per il Birò non esistono come ricambio commerciale, in tal caso al finire del ciclo di vita la vettura sarebbe da sostituire con una nuova. Ma penso che si troverà una soluzione. Ovviamente ci sono altre vetture che però al momento non ho preso in considerazione perchè troppo grandi da usare solo in città.

3) Al momento a Roma abbiamo solo 120 colonnine, molto spesso occupate da chi non ne ha diritto, ma la cosa più grave è che non ci sta uno standard per le prese, quindi bisogna fare più abbonamenti per colonnine differenti, almeno questo fino al mese di ottobre, se poi è cambiato qualche cosa non saprei, prendete questa info non completamente vera, non mi sono informato in maniera sufficiente.

Come vedi ho studiato, ma l'elettrico al momento non è conveniente. Mentre sarebbe un buon abbinamento il diesel con il metano, che genera un inquinamento pari al 1%, con particolato praticamente abbattuto. 

 

  • Like 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Sicuramente ci sono ancora molte incognite ed è vero che anche l'elettrico presenta problematicità. 

Vedremo come evolverà la situazione negli anni.

Da consumatori, possiamo influenzare fino ad un certo punto, è vero, perché le vere scelte si fanno a livello praticamente globale.

Però qualcosa contiamo. Se non altro dibattendone, portando le nostre esperienze e permettendo così una migliore conoscenza delle problematiche.

  • Thanks 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Scusa xericos ma non vedo offese.

fai il tuo dovere di moderatore se proprio ti senti investito di questo ruolo ma specifica se sei moderatore o user che esprime le proprie esperienze e opinioni.

Che si capisca che cappello porti.

E se sei moderatore intervieni come tale in modo chiaro e puntuale, con l'autorevolezza richiesta da tale ruolo, e non da user che si sente toccato da una critica.

Non fare confusione, grazie.

Modificato da edella
  • Confused 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Moderator

Edella perdonami ma hai frainteso, nessuna offesa, era per chiarire che fin che parliamo come stiamo facendo, senza offenderci o voler portare le proprie ragioni avanti a tutti i costi, ma come hai scritto nell'ultimo intervento "Da consumatori, possiamo influenzare fino ad un certo punto, è vero, perché le vere scelte si fanno a livello praticamente globale." stiamo portando avanti le nostre conoscenze in maniera chiara e con ottimi spunti per un sano dibattito. Chiedo ancora scusa se non sono stato chiaro.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

You need to be a member in order to leave a comment

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

×