Jump to content
MV News
  • Collaboratori
  • Siamo alla ricerca di nuovi collaboratori per la moderazione di alcune sezioni del forum, se hai voglia di partecipare in maniera attiva e diventare parte integrante della struttura di Modernvespa CONTATTACI e, se ritenuto idoneo, potrai far parte dello Staff.

Docmi

Members
  • Content Count

    441
  • Joined

  • Last visited

  • Days Won

    8

Docmi last won the day on March 11

Docmi had the most liked content!

Community Reputation

74 Excellent

About Docmi

  • Rank
    Advanced Member

Informazioni personali

  • Località
    cagliari
  • Vespa posseduta
    lx 125 EU3

Recent Profile Visitors

The recent visitors block is disabled and is not being shown to other users.

  1. Anche se non collegato, la vespa funziona comunque. Provato più volte. Poi non so alla lunga e nell’utilizzo prolungato che problemi possa dare.
  2. Se non sbaglio per l'LX su ebay vendono anche il coperchio del faro. Poi non so quanto sia complicato sostituire solo quello. Sostituire il faro intero è una sciocchezza, devi faro solo molta, ma molta attenzione quando smonti le plastiche del manubrio. Ti consiglio di cercare qualche video, perché spaccare gli incastri è un attimo se non si sa come agire.
  3. Si è sicuramente quello il problema. è capitato anche ad altri, mettendo il telo con il faro bollente. Non so se ci hai mai messo la mano, ma anche dopo un giretto il faro è bollente.
  4. Nel mio quartiere invece l'esatto contrario. Proprio in questi giorni, il "movimento" ingiustificato si ridotto ulteriormente grazie alla vigilanza di Polizia, Polizia municipale e stamattina addirittura due pattuglie della guardia di Finanza. Sono stati bravi, perché la prima settimana non sono passati ed hanno preferito concentrarsi altrove e passare da noi solo quando la situazione avrebbe potuto peggiorare. In compenso essendo un quartiere chiuso dal mare, alle due entrate ci sono spesso dei posti di blocco, così dicono. Tutto sommato, nel mio quartiere si stanno comportando decentemente, anche se la questione della mascherina anche da me trasforma tanti in leoni. A questo punto colgo l'occasione, avendo un padre medico, per dare qualche indicazione sull'uso e sulle tipologie di mascherine. Partendo dal presupposto che servono a chi è o potrebbe essere infetto evitando appunto il contagio altrui e non per evitare di essere contagiati. - Quelle chirurgiche, ovvero le classiche mascherine in carta da medico, sono teoricamente le meno protettive in quanto non ermetiche e prive di filtri. Hanno una durata di circa 2-3 ore, dopo di che si inumidiscono e perdono completamente l'efficacia. - Quelle ffp2 ed ffp3, sono le più protettive in quanto provviste di filtro e chiudono completamente naso e bocca, hanno una protezione del 90% circa. Ne esistono di due tipi. Con o senza valvole. -Quelle senza valvola sono le più scomode, ma di base le più indicate. . Quelle con la valvola al contrario sono le più pericolose e non dovrebbero essere utilizzate in quanto la valvola permette il passaggio di aria in uscita e di particelle contenenti il virus qualora infetti. Detto questo, oltre a non essere protettive al 100%, andrebbero abbinate ad un paio di occhiali chiusi, in quanto il virus è trasmissibile tramite i bulbi oculari. Per ultimo, se li avete, usate i guanti in lattine, ma sopratutto state a casa quanto è più possibile per voi e per gli altri.
  5. Verissimo e considerando l’età, se non è mai stata sostituita potrebbe non essere a posto. pero visto il problema alla pompa, alle schifezze trovate e gli ultimi sintomi, mi concentrerei più sulla pulizia del carburatore. Se non sbaglio, anche con la membrana rovinata a motore caldo deve stare al minimo.
  6. Grazie. Mi sa che non l'ho mai apprezzata tanto come in questi giorni. Purtroppo dall'altra parte è l'esatto contrario. Non l'ho postata più che altro perché essendoci un supermercato e le due fermate del bus c'è sempre un via vai di gente, anche se con il bar e la pizzeria chiuse la situazione è cambiata drasticamente. Se non avessero chiuso i bar e i locali, la situazione nel mio quartiere non sarebbe cambiata minimamente.
  7. Questa è la mia via. Essendo una strada chiusa non è cambiata poi così tanto, anzi forse è più popolata del solito in quanto essendo uno spazio aperto permette qualche passeggiata in sicurezza. L’ultima foto è un po’ triste, ma per ora non ci lamentiamo.
  8. Non credo, per lo meno non per il fatto che non regga il minimo. Secondo me puoi fare due prove. Accendi la vespa e togli il tubo nero in gomma che va dal collettore di aspirazione alla valvola s.a.s. Se la vespa resta accesa, significa che le manca aria, mentre se non cambia niente allora manca benzina. A questo punto se hai pulito i getti, andrebbero verificati i condotti del minimo. Se non sbaglio c'è un condotto all'interno dell'attacco del carburatore tra la farfalla e il collettore di aspirazione che appunto dovrebbe far capo al getto del minimo. Con un cavo elettrico (la parte in rame) puoi vedere se riesci ad infilarlo e magari ad eliminare l'ostruzione, se dovesse essere quello il problema. Questo sempre se non hai smanettato con la vite del minimo o con la regolazione aria/miscela. Con un compressore sarebbe tutto più semplice, perché potresti verificare se i vari condotti sono liberi. Altrimenti sarebbe l'ideale pulirlo con gli ultrasuoni e una soluzione sgrassante in modo che penetri all'interno di tutti i condotti.
  9. Sarebbe il caso di fare comunque il test della membrana, così almeno la escludi definitivamente. Nella mia il meccanico ha dovuto metterci della guarnizione liquida nei bordi, perché non aderiva bene. La vespa andava, ma si piantava a 50km/h.
  10. Guarda qui. Il carburatore non è identico, ma la parte della membrana più o meno si. Alla fine del video c'è il test con il compressore. Fallo anche tu, se hai il compressore. In alternativa penso si possa usare una bomboletta di aria compressa.
  11. Hai provato ad accelerare gradualmente o a tenerla accesa per un po, per vedere se si riprende? Se è uscito qualcosa, significa che l'ha pescato dal serbatoio. A questo punto penso sia d'obbligo una pulita al carburatore, ai getti e verificare appunto che non ci siano ostruzioni. Di solito è sintomo di membrana carburatore tagliata, dai un'occhiata anche a quella. Per curiosità, hai smontato la pompa elettrica? Da dove è uscito, quel qualcosa? Per ultimo, stai usando benzina fresca o vecchia?
  12. Quel suono non è normale, assolutamente. Di norma non è molto silenziosa, ma non fa tutto quel baccano. Tra l'altro, a meno che la vaschetta non sia vuota, la pompa si attiva per 1-2 secondi. Togli il tubo di ingresso al carburatore (quello trasparente che si vede nel video), mettilo dentro una bottiglia, gira il quadro e vedi se la vespa piscia regolarmente. Tieniti pronto a spegnere, perché non avendo mai provato, non so quanti litri al minuto possa pompare.
  13. Sempre splendida l'et4. Di questo colore non l'avevo mai vista.
  14. Non dici cose banali. Diciamo che un occhio/orecchio attento, anche se non proprio esperto potrebbe essere in grado di capire se si tratta di problemi di alimentazione o elettrici. I sintomi sono si simili, ma si manifestano in maniera differente. Comunque le basi sono quelle. Prima di tutto si controlla se fa la scintilla, poi si passa al carburatore. Io avendo avuto problemi elettrici, consiglieri un controllo sui cablaggi dello statore, Prima di smontare il carburatore, si controlla che funzioni la pompa elettrica o il depressore, che non ci siano filtri, tubi intasati o il collettore crepato, poi si controlla il carburatore per bene. Comunque le ultime lx/s con carburatore e pompa elettrica sono rognose. Ho avuto problemi anche io (non del tutto risolio) e facendo una ricerca sul web non sono stato l'unico. Il walbro montato sulle et4 leader è un vero carro armato. 20 anni con la stessa membrana, pulito una sola volta (per un problema che poi si è rivelato di natura elettrica), ha resistito un anno di fermo all'aperto, sempre partita a primo colpo o al massimo dopo 2 secondi dopo qualche settimana di fermo e per ora pare che consumi meno dell'LX euro3. In questo caso, la soluzione ideale sarebbe quella di provare un carburatore funzionante in modo da escluderlo, nel caso in cui non si dovesse risolvere.
  15. Si, il secondo cavo è quello di ritorno e serve per evitare che quando molli l'acceleratore possa restare incastrato, in quanto viene "tirato" dal secondo cavo. Sulle et4 non c'era e infatti, nella mia ultimamente il ritorno (quando deceleri) andava accompagnato. Puoi tranquillamente non metterlo, al massimo sarà meno fluido. Cos'hai "toccato" nel tuo originale, tanto da non riuscire ad accenderla?
×
×
  • Create New...